Accesso ai servizi

Dal 2017, tre musei a Robilante

 

Per tutti i curiosi e gli amanti dei musei… a Robilante ci sono novità!
Quest’anno sono nate due diverse realtà museali: il MUS.S.COM. (Museo del Suono e della Comunicazione) e il Museo Ferroviario. Entrambe sono pronte ad accogliere, assieme al Museo della Fisarmonica, dellaMusica e dell’Arte Popolare Locale, i visitatori di tutte le età!
Il Museo della Fisarmonica, della Musica e dell’Arte Popolare Locale, aperto al pubblico dal 2005 in Via Bartolomeo Ghiglione n°7 (di fianco al municipio), vi permetterà di scoprire soprattutto le caratteristiche e la storia della fisarmonica in generale e a livello locale, nonché la musica e i balli della Val Vermenagna.
Conoscerete, inoltre, attraverso l’allestimento espositivo, la vita di due figure molto particolari: Notou Sounadour, costruttore, riparatore e accordatore autodidatta di fisarmoniche e Jors de Snive, scultore a coltello del legno.
Nel MUS.S.COM. (Museo del Suono e della Comunicazione), inaugurato nel 2017 in Via Umberto I n°33, sarete accompagnati lungo un coinvolgente percorso dedicato ai mezzi di diffusione del suono e delle informazioni. L’evoluzione della comunicazione vi sarà illustrata attraverso eleganti grammofoni, radio di design, allestimenti immersivi… ed attraverso alcune piccole, grandi curiosità!
Da quest’anno, il Museo Ferroviario realizzato dall’associazione Ferroclub Cuneese, sito nei locali della stazione di Robilante, vi farà conoscere le peculiarità e le vicissitudini della ferrovia Cuneo-Nizza, grazie a cimeli funzionanti, plastici dinamici (anche a misura di bambino) e rare fotografie d’epoca.
Se vorrete dunque passare una giornata dedicata alla cultura ed alla meraviglia della storia e della tecnologia… potrete venire a visitare i musei di Robilante!
Tutti e tre saranno aperti, in autunno ed in inverno, le ultime domeniche del mese, fino a maggio (esclusa quella di dicembre), il 26 dicembre (Santo Stefano) ed il 6 gennaio (Epifania), dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00.